9 marzo 2018

Programma

 

DIRITTO ALLO STUDIO

SPAZI E SERVIZI

DIDATTICA

ORIENTAMENTO E MONDO DEL LAVORO

INTERNAZIONALIZZAZIONE

PROGRAMMA PER FACOLTÀ

 

Da diversi anni a questa parte, il nostro impegno si è concentrato sulle maggiori criticità del Diritto allo Studio, che viviamo in quanto studenti. Per questo abbiamo lavorato per proporre, discutere e realizzare nuove soluzioni che possano da una parte riconoscere l’impegno già presente in molti studenti e dall’altra mettere gli studenti privi di mezzi nelle condizioni di continuare a studiare e a vivere in università.

 

 

DIRITTO ALLO STUDIO

 

TASSE: Siamo soddisfatti del lavoro svolto all’interno del CDA sul nuovo regolamento tasse. Il nostro impegno ha portato a una grossa riduzione dei contributi per i redditi medio bassi e a un incremento della quota calmierata, rispettivamente alzando il limite della NO TAX AREA a 14.000 euro ed estendendo la quota calmierata a 40.000 euro. Ci impegniamo a ridurre ulteriormente le tasse degli studenti, innalzando la NO TAX AREA e a premiare il merito, anche a prescindere dall’ISEE. Chiediamo più informazioni e più chiarezza su tasse, borse di studio e nella scrittura dei bandi.

PIÙ BORSE SERVIZI: In questi anni abbiamo lavorato per fornire una borsa di studio a tutti gli idonei, garantendo che l’Ateneo coprisse con fondi propri quanto non coperto da Regione Lombardia. Siccome il Diritto allo Studio deve essere per tutti, abbiamo tutelato anche quella fascia di studenti con ISEE più alto di 23.000 euro ma che necessitano comunque di un sostegno mantenendo le Borse Servizi, che vogliamo aumentare da 500 a 750, aumentando l’importo della borsa di studio a 2000 euro.

UN PO’ DI PIÙ PER CHI SE LO MERITA: Vogliamo misure che, nei limiti della sostenibilità, favoriscono gli studenti meritevoli mantenendo le integrazioni alle borse di studio per il merito universitario e ristabilendo la riduzione di 500 euro dalle tasse, indipendentemente dall’ISEE, se si consegue il 90% dei CFU, spostando la scadenza a settembre.

NIENTE VOTO DI MATURITÀ TRA I REQUISITI DI MERITO: Se sei matricola, per essere idoneo ad una borsa di studio devi avere ottenuto almeno 70/100 come voto di maturità. Per prendere una borsa servizi serve addirittura 90/100. Vogliamo togliere questo requisito NON accademico da tutti i bandi per le borse, mantenendo soltanto il requisito di merito ex post dei CFU previsti dal bando.

BORSE DI STUDIO ANCHE PER CHI SI È “PERSO”: come già approvato in CNSU, vogliamo eliminare il requisito della regolarità accademica per accedere ai benefici delle borse di studio e dei 500 euro. Il percorso universitario non deve precludere l’idoneità alla borsa di studio.

 

SPAZI E SERVIZI

 

EXPO: siamo favorevoli al trasferimento a Expo e vista l’importanza di questa opportunità riteniamo che le decisioni relative al futuro del nuovo polo debbano tener conto delle esigenze di ogni dipartimento scientifico. Non vogliamo un semplice trasloco da Città Studi ma un reale miglioramento della condizione della vita universitaria: un Campus in cui gli spazi didattici siano pensati per risolvere le criticità attuali.
Inoltre, è fondamentale per la formazione scientifica che i laboratori di ricerca non siano uno spazio distante dagli studenti ma uno strumento fondamentale per la didattica e il lavoro di tesi.

SPAZI STUDIO
Aprire le aule non utilizzate per adibirle alle ripetizioni e allo studio individuale·
Aumentare la capienza delle biblioteche posizionando tutti i libri in un sito unico
Più aule studio aperte fino alle 19.30 che possano essere gestite dagli studenti 150 ore.
• Creazione di nuovi spazi didattici negli spazi in costruzione (Nuovo Policlinico, via Mercalli, post Expo).

AULE RISTORO: Dopo l’approvazione in CDA della messa a disposizione di nuovi spazi ristoro per gli studenti, ci impegniamo affinché il servizio sia migliorato e garantito ad ogni studente, sia nelle sedi centrali che nelle sedi esterne (Via Noto, Sesto, Policlinico, Sant’Alessandro e Via Conservatorio).

CONVENZIONI STUDENTI: ci faremo promotori dell’attivazione di agevolazioni concordate con le realtà commerciali e culturali di Milano e provincia (bar, ristoranti, musei, teatro, sport). Proponiamo l’istituzione di una Polizza assicurativa che copra i furti dei dispositivi elettronici e di beni simili. Da ultimo proponiamo convenzioni con i servizi di sharing (auto moto e bici).

APP UNIMI: vogliamo integrare l’App della Statale con due funzioni: servizi di Unimia (accesso alla carriera, alla mail, iscrizione esami, composizione piani di studi, calendario) e notifiche per la pubblicazione di bandi e per le scadenze più importanti (compilazione piano di studi, pagamento tasse).

 

DIDATTICA

 

QUESTIONARI DI VALUTAZIONE: I questionari che compiliamo prima di iscriverci ad ogni esame sono la possibilità per ciascuno di noi di essere protagonista nella valutazione della didattica. Vogliamo che l’opinione degli studenti sia sempre più considerata: pertanto, anche per una maggior trasparenza, proponiamo di pubblicare i risultati dei questionari.

COMMISSIONE INTERNA PER LA DIDATTICA: chiediamo che sia istituita una commissione che elabori proposte per un sistema di valutazione interna della didattica che sia realmente incidente e valorizzi la specificità di ogni singolo corso di studi, utilizzando criteri anche ulteriori rispetto a quelli predisposti da ANVUR. Un primo passo può essere quello di rendere i questionari di valutazione criteri per l’attribuzione di risorse e finanziamenti.

PIÙ DIGITALE: vorremmo che la tecnologia incrementi la qualità del nostro lavoro e del nostro studio: di conseguenza proponiamo di fornire strumenti adeguati alla didattica e corsi di formazione di base per l’utilizzo dei programmi fondamentali (Excel, Adobe e Banche dati digitali).

 

ORIENTAMENTO E MONDO DEL LAVORO

 

ENTRARE IN UNIVERSITA’: Vogliamo potenziare gli strumenti di orientamento in entrata rendendo più utili i momenti già destinati a tale scopo dal COSP, creando un network tra studenti delle scuole superiori, universitari ed esperti dei diversi settori al fine di permettere una scelta cosciente.

USCIAMO CONSAPEVOLI: Ci piacerebbe incrementare gli strumenti di orientamento in uscita attraverso l’organizzazione di un CAREER WEEK in ogni sede di Unimi e favorendo il rapporto tra gli studenti e il mondo del lavoro con l’implementazione di tirocini, pratiche anticipate e workshop che ci aiutino a scegliere la nostra strada professionale.

 

INTERNAZIONALIZZAZIONE

 

MOBILITÀ’ INTERNAZIONALE: vogliamo un’università più aperta al mondo. È necessario stipulare convenzioni con le maggiori università estere cercando di favorire scambi e relazioni all’interno della comunità accademica. Vogliamo ampliare la rosa delle mete già disponibili e promuovere l’erogazione di corsi (facoltativi) in lingua nei diversi corsi di laurea.

CERTIFICAZIONI LINGUISTICHE: dallo scorso anno accademico l’università ha lanciato, in via sperimentale, il Servizio Linguistico dell’Ateneo di Milano (SLAM). Per migliorare il servizio ci impegneremo affinché:

• Sia permesso a tutti gli studenti non in possesso della certificazione richiesta dal proprio corso di laurea di accedere ai corsi dello SLAM
• L’università fornisca, in collaborazione con agenzie esterne, la possibilità di conseguire certificazioni di lingua universalmente riconosciuti come i certificati TOEFL e IELTS, anche attraverso la stipulazione di convenzioni con i centri linguistici.